Get Adobe Flash player

Eliz Annable

Elizabeth Annable, attrice e regista

Elizabeth Annable

Esperienze teatrali:

Studia all’Accademia del Piccolo Teatro di Milano.

Nell’estate 2011 si specializza alla Royal Academy of Dramatic Arts (RADA) di Londra in un corso su Contemporary Drama.

Diplomata nel 2004 presso il Centro di Formazione per lo Spettacolo Teatri Possibili di Milano, con un corso triennale.

Completa la formazione partecipando a seminari tenuti da Chiara Guidi, Chiara Lagani, Marco Martinelli, Corrado D’Elia, Luca Spadaro, Alberto Astorri, Coco Leonardi, Walter Leonardi.

Formazione e Attività:

Laureata in economia della Arti e Spettacolo all’Università Bocconi di Milano, con specializzazione in teatro.

Nel 2012 apre “Alta Luce Teatro”, spazio teatrale che propone corsi di teatro, sui Navigli a Milano.

Dal 2009 è insegnante di Teatro per ragazzi al Teatro Verga di Milano e collabora con il Comune di Milano, insegnando nelle scuole materne.

Sempre nel 2009 entra nella compagnia DesertoDentroTeatro in qualità di attrice e responsabile di produzione.

Dal 2007 collabora con la compagnia teatrale Fanny Alexander di Ravenna, come responsabile di promozione, assistente alla regia e attrice.

Spettacoli:

Nel 2011 la è protagonista in Arsenico S di Carlo Terron – compagnia DesertoDentroTeatro- regia di Fabio Doriali; ed attrice in “Risvegli” tratto da Oliver Sacks – compagnia OfficinaTeatro.

Nel 2010 debutta in Mirtilli tratto da Guy de Maupassant e nel 2009 è in scena in Ceneri alle Ceneri di Harold Pinter (Regia di Fabio Doriali), entrambe con la compagnia teatrale svizzera DesertoDentroTeatro.

Nel 2008 è in scena con i Fanny & Alexander di Ravenna in Emerald City e There’s no place like home, regia di Luigi De Angelis.

Nel 2005 – 2006 è in scena in Relazioni Pericolose (regia di Luca Spadaro), La Verità di Angelo Longoni (regia di Rocco di Gioia), La Locandiera di Goldoni e Il giardino dei ciliegi di Anton Pavlovic Cechov (regia di Fabrizio Caleffi).

Nel 2004 debutta nell’ UBU-Roi di Alfred Jarry per la regia di Mariano Furlani.

Passione per la corsa (è maratoneta) ed escursionismo in montagna; è educatrice in chiesa per ragazzi e adolescenti.